info@lampedusa-charter.it

+39 335-6133335

In caso di maltempo marino

Il mare è mosso? Non è possibile uscire in escursione con il catamarano? Non disperare, ci sono tante attività che puoi fare sull’isola e sono tutte delle validissime alternative.

Tour fotografico delle cale più suggestive : dalla rocciosa e selvaggia Cala Creta, alla nascosta e non meno affascinante Cala Uccello, da Cala Croce a Cala Madonna, ogni cala ti riserverà un trionfo di colori e di aspetti suggestivi da vivere, fotografa il mare e coglierai in ogni cala una diversa sfumatura d’azzurro da immortalare e portare a casa con te!

Visita all’ospedale delle tartarughe: questa esperienza sarà speciale per grandi e piccini, come sapete Lampedusa è l’isola in cui nidifica la tartaruga caretta caretta e questi esemplari, considerati un po’ come il simbolo dell’isola, incappano spesso in spiacevoli incidenti derivati dall’incuria dell’uomo. Il centro di recupero delle tartarughe di Lampedusa è famoso in tutto il mondo per essere il luogo in cui questi esemplari vengono condotti in salvo e soccorsi, a volte ospedalizzati, prima di essere rimessi in libertà. Nel centro, i volontari ti faranno da guida nel museo “dedicato” e vi porteranno a conoscere gli esemplari in cura presso l’ospedale delle tartarughe.
Il mare è un bene da conoscere e scoprire…custodire intatto il suo habitat è nostro dovere!

Percorsi trekking tra l’isola dei conigli e cala Pulcino : anche a Lampedusa è possibile praticare avvincenti percorsi trekking con guide specializzate, la difficoltà dei percorsi dipende dalla vostra esperienza e sono rivolti a grandi e piccini. Siete dei buoni camminatori? Allora gambe in spalla tra le falesie e i faraglioni rocciosi di Lampedusa, per arrivare alle due spiagge più incantevoli di tutta l’isola! Lo spettacolo ricompenserà i vostri sforzi!

Il sacro femminino di Lampedusa, il santuario della Vergine di Portosalvo e la chiesa di S. Gerlando: Lampedusa è un luogo di grande sacralità, qualunque sia il credo che abbracciate, non potete lasciare l’isola senza respirare l’aria contemplativa e suggestiva del Santuario dedicato alla Vergine di Portosalvo, da secoli, icona votiva amata e venerata dagli isolani, ritenuta la protettrice dell’isola e dei suoi abitanti. Tante leggende circondano questo luogo surreale, che si compone di una chiesetta e di un ampio spazio verde e formazioni rupestri antichissime…provate a scoprirle con una lettura attenta dei pannelli informativi collocati in ogni punto; il Santuario è considerato il rifugio dei viaggiatori, pertanto è sempre aperto, a qualsiasi orario.
Per le Sante messe, invece, recatevi presso la chiesa di San Gerlando, in Via Roma, diversi sono gli orari previsti per le celebrazioni, rivolgetevi al parroco serenamente, sarà lieto di darvi tutte le informazioni e di darvi il suo personale benvenuto sull’isola!